Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

SERVIZI ALLE PERSONE

La quinta Comunità Montana mette a disposizione di utenti  particolarmente  svantaggiati  servizi tendenti a alleviare disaggi

1) - DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI
Il servizio di telesoccorso e telecompagnia e servizi complementari sono rivolti a persone anziane che vivono sole o che, comunque,  restano sole per molte ore al giorno.
Attraverso una comune linea telefonica gli utenti del servizio vengono messi in contatto con gli operatori della “centrale di ascolto” e della “centrale di soccorso” con collegamenti “in voce” e, se trattasi di non deambulanti, con collegamento “video”.

Telesoccorso:
In casa di ogni assistito è installata una apparecchiatura tramite la quale può essere inoltrata la richiesta di soccorso schiacciando un pulsante. L’apparecchiatura compone automaticamente il numero della centrale che è in funzione ininterrottamente anche nei giorni festivi.
Il computer della centrale identifica il richiedente ed il personale addetto espleta la procedura di rito consistente nel richiamare l’utente e nel verificare la necessità anche con il supporto delle schede personali inerenti lo stato di salute. A seconda del caso vengono contattati i familiari o richiesto l’intervento del “Servizio 118”.

Telecompagnia:
Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 19.00.
Il personale addetto contatta telefonicamente gli assistiti con lo scopo di verificarne lo stato di salute e di offrire compagnia a persone con scarse relazioni sociali.

Servizi complementari (dettagliatamente descritti al punto 2)
- Compagnia a domicilio
- Assistenza domiciliare
- Pulizia domiciliare
- Servizio di accompagnamento
- Servizio accompagnamento portatori di handicap

2) MODALITÀ OPERATIVE DELL’INTERVENTO
Il servizio è gestito direttamente dalla Comunità Montana attualmente con personale di ruolo e personale LSU.

Telesoccorso
Il telesoccorso è attivo ininterrottamente:
- dal lunedì al venerdì (8.00 - 19.00) mediante collegamento con la centrale operativa;
- per il restante orario mediante deviazione delle chiamate di emergenza su apparecchi cellulari dedicati e personale in reperibilità.

Telecompagnia
Il servizio è gestito direttamente dalla 5^ Comunità Montana presso la propria Sede tramite apposita centrale di ascolto. Tre unità di personale si alternano alla postazione dal lunedì al venerdì (ore 8.00 – 19.00) e provvedono alle telefonate di compagnia, all’aggiornamento delle schede personali e sanitarie, a contattare i parenti se si riscontrano difficoltà di vario ordine degli assistiti o nel caso in cui gli assistiti stessi non vengano reperiti presso il domicilio senza che abbiano preventivamente segnalata l’assenza.


Compagnia a domicilio
Lo stesso personale che si occupa della telecompagnia, effettuata delle visite al domicilio degli utenti del telesoccorso secondo una programmazione che consente di effettuare circa 3 visite annue per ciascun assistito. Le visite domiciliari hanno lo scopo di stabilire un contatto diretto con gli assistiti, di aggiornare le schede sanitarie nonché di controllare il buon funzionamento delle apparecchiature.

Assistenza domiciliare
Due operatori LSU con la qualifica di assistente domiciliare si recano presso le abitazioni degli assistiti che presentano maggior bisogno (in base ad apposita indagine di questa Comunità Montana) per l’espletamento delle mansioni inerenti la qualifica.

Pulizia domiciliare
Quattro operatori LSU con qualifica adeguata provvedono a interventi di pulizia domestica presso le abitazioni dei degli assistiti più bisognosi dal punto di vista di abbandono sociale e familiare nonché economico.

Servizio di accompagnamento utenti
Un lavoratore LSU si occupa dell’accompagnamento presso strutture sanitarie, uffici pubblici, ecc., degli anziani per la fruizione di prestazioni sanitarie (analisi, indagini diagnostiche, terapie riabilitative, ecc) e per l’espletamento di pratiche burocratiche. Il servizio viene effettuato previa richiesta telefonica degli utenti che concordano l’appuntamento con l’operatore.

Servizio accompagnamento portatori di handicap
Per assicurare la frequenza scolastica di minori in situazione di disagio fisico e/o psichico, è stato istituito  un servizio di accompagnamento presso le strutture scolastiche e presso centri di terapia. Il servizio è attivato a richiesta dei Comuni per casi particolarmente bisognosi rispetto ai quali i Comuni stessi hanno difficoltà ad intervenire.


3) - TERRITORIO INTERESSATO
La Comunità Montana del Montepiano Reatino si estende dai Monti Sabini a quelli Reatini, compreso parte del Massiccio del Terminillo, per complessivi 52.772 ettari di superficie. Ai fini del servizio va considerata anche la superficie del Comune di Rieti a favore del quale sono stati conservati gli interventi in campo socio – assistenziale pur se escluso dal comprensorio di questo Ente dall’aprile 2001  in forza della LR n.9/99 e s.m.i.
Il territorio è, per la maggior parte, tipicamente montano.
I nuclei abitati di modeste dimensioni sono molto numerosi e disomogeneamente dislocati sul territorio. I vari centri spesso sono collegati con strade non agevoli.


4) - COMUNI FACENTI PARTE DELLA 5^ COMUNITÀ MONTANA
E DEL DISTRETTO SANITARIO
Il servizio è rivolto ai dodici Comuni facenti parte del Comprensorio della 5^ Comunità Montana e precisamente: Cantalice, Cittaducale, Colli sul Velino, Contigliano, Greccio, Labro, Leonessa, Monte San Giovanni in Sabina, Montenero Sabino, Morro Reatino, Poggio Bustone, Rivodutri ed il Comune di Rieti
Tali Comuni fanno tutti parte del Distretto Sanitario n.1 del quale costituiscono la maggioranza della popolazione e sono sprovvisti del servizio di telesoccorso e telecompagnia.
In data 20.02.2002 è stato stipulato con il Comune di Greccio (in quanto Comune capofila dell'area della sperimentazione socio - sanitaria cui aderiscono tutti gli Enti di cui sopra) un apposito disciplinare con il quale questa Comunità Montana 5^ Zona è stata delegato alla gestione del servizio per conto dei medesimi.

 

5) - ASPETTI DEMOGRAFICI
Il territorio è caratterizzato da ridotta presenza di popolazione in quanto soggetto, soprattutto nel passato, ad notevole emigrazione di persone giovani; pertanto la percentuale di anziani è piuttosto elevata con situazioni profondamente diversificate da comune a comune.
Una visione complessiva dei 12 comuni (escluso Rieti) da una percentuale del  20,92% di ultrasessantacinquenni (di cui il 5,85% con nucleo monofamiliare ed lo 01,36% di non autosufficienti) su un totale di popolazione di 22.925 unità. Se le percentuali vengono invece esaminate in modo non aggregato, si registrano punte di popolazione ultresessantacinquenne dell’83,75% nel Comune di Colli sul Velino, del 51,59% nel Comune di Montenero Sabino e del 44,48% nel Comune di  Leonessa per scendere alla percentuale del 6,07% del Comune di Cantalice.
Sostanzialmente si rileva che la maggiore concentrazione di anziani è presente nei Comuni più  lontani dal Capoluogo di Provincia dove, a fronte di minori opportunità lavorative, maggiore è l’emigrazione della fascia attiva della popolazione.


6) - TIPOLOGIA  FIGURE PROFESSIONALI ATTUALMENTE OPERANTI
Organizzazione e coordinamento
- N. 1 responsabile del servizio
- N. 1 LSU con funzioni di supporto
Compagnia a domicilio e Telecompagnia
- N. 3 LSU;
Telesoccorso
- N. 5 LSU  ;
Assistenza domiciliare
- N. 2 assistenti domiciliare LSU 
Pulizia domiciliare
- N. 4 operatori LSU 
Servizio di accompagnamento
- N. 1 lavoratore LSU
Servizio accompagnamento portatori di handicap
- N. 1 lavoratore LSU

scarica modello richiesta